logo allarghiamo
 
blog
mail
 
 
 
 
 
 
 
 
www.quibio.it - la BIOPLASTICA che rispetta l'ambiente - Il primo e-commerce di vendita di prodotti usa e getta Bio eco-compatibili come piatti, bicchieri ecc... rigorosamente biodegradabili e compostabili al 100%.
 
 
logo programma 05/06
 
spot

 

 

MUSICAL DI SISTER ACT

Una Sora in Asion

I giovani di Allarghiamo gli Orizzonti con il patrocinio dell'assessorato ai servizi educativi, presentano un nuovo musical “Sister Act – una Sora in Asion”. La data del debutto, in occasione del 25° anno di sacerdozio del nuovo direttore dell'Opera Don Orione, Don Fiorenzo Maritan, è prevista per il 30 giugno 2007 alle ore 21:00 al teatro Masetti Fano Anche questo musical come quello fatto l'anno scorso vedrà sul palco bambini, giovani e adulti. Uno spettacolo semplice grazie alla spontaneità dei bambini, coinvolgente grazie ai balletti della scuola di ballo “Capogiro” e divertente per le parti recitative che saranno in dialetto. Anche se questo musical tratto da “Sister Act” possa sembrare un semplice spettacolo, ai più attenti, saprà dire molto. Info: www.allarghiamogliorizzonti.it

 

LA MADONNA DI LOURDES A FANO

Fano 19 -20 giugno. L'Unitalsi nazionale ci offre l'opportunità di incontrarci intorno a Maria ed in particolare contemplandola nell'immagine dell’Incoronata di Lourdes.
Il Santo Padre Benedetto XVI ha incoronato nella Basilica di San Pietro, lo scorso 11 febbraio, la statua della Madonna di Lourdes.
L’immagine è ora in pellegrinaggio nelle diverse sottosezioni dell’Unitalsi italiana e, nel settembre 2008, sarà collocata nel Salus Infirmorum di Lourdes.

Sarà nella diocesi di Fano il 19 e 20 giugno:

Martedì 19 giugno

ore 21:00 nella cattedrale di Fano è prevista una veglia di preghiera aperta a tutti e animata dai giovani dell'Unitalsi di Fano, dai giovani di Allarghiamo gli Orizzonti e S. Paterniano

Mercoledì 20 giugno:

ore 9:15 Santo Rosario meditato

ore 10:00 S. Messa concelebrata dai sacerdoti anziani della Csa di riposo

ore 17:30 Santo Rosario meditato

ore 18:30 Celebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Mons. Vittorio Tomassetti - Celebrazione di Congedo della immagine della Beata Vergine Maria.

 

LA LETTERA A GEGIO DEGLI AMICI MEMORIAL ZUCCARINI

E' la lettera che gli amici di Eugenio scrivono a lui per un giorno particolare, il giorno che Gegio avrebbe compiuto 18 anni.

Ciao Eugi,

siamo di nuovo qui. Anche quest'anno, come lo scorso, a svolgere e fasi finali del nostro torneo, il tuo torneo! Siamo riusciti anche quest'anno a riunire 140 ragazzi fieri di giocare per il tuo ricordo. Stiamo facendo del nostro meglio e questa sera siamo tutti insieme per un solo scopo: far capire a tutti i presenti, quanto ci manchi e quanto ti abbiamo voluto e ti vogliamo bene! Sicuramente tu da lassu ci starai guardando, anzi, magari sei qui in mezzo a noi e forse anche un po' orgoglioso dei tuoi amici. Vogliamo inoltre ricordare a tutti coloro che sono qui stasera, che oggi non è un giorno qualsiasi e che questa finale non è in un giorno qualunque, ma nel giorno del tuo 18esimo compleanno. Quindi utilizziamo questa lettera anche per farti i nostri migliori auguri e per ricordarti che ti vogliamo e ti vorremmo bene per sempre! Auguri di nuovo! I TUOI AMICI

Terminata questa lettera, tutti i giovani si sono presi per mano recitando il Padre Nostro.

 

 

PARTE "PALLAVOLISTI PER CASO"

Finalmente si parte con il torneo di pallavolo "Pallavolisti per Caso" - leggi il calendario info: Marco Pagnetti al 328-1130158 o Diego Casalini al 329-0738301

 

ISCRIZIONI PALLAVOLISTI PER CASO

Aperte rte le iscrizioni per la nuova edizione di "Pallavolisti per Caso". la squadra dovrà essere composta da un minimo di 6 persone ad un massimo di 12 che abbiano compiuto il 14 esimo compleanno! Dovranno consegnare oltre alla lista compilata in ogni sua parte 10 EUR a singolo partecipante (5EUR per la tessera e 5EUR per iscrizione personale al toreno) al CSI Fano entro il 3 Giugno 2007. Nella rosa vi potrà essere un giocatore di prima divisione e vi dovranno essere sempre due donne in campo. Le partite saranno giocate, di norma, dal Lunedì al Giovedì dalle 20.30 in poi. Le squadre dovranno mettere a disposizione due arbitri che dovranno dirigere le gare del torneo. Per iscriversi o informazioni: info@allarghiamogliorizzonti.it oppure contattare Marco Pagnetti al 328-1130158 o Diego Casalini al 329-0738301

 

CI RIPROVIAMO -UN NUOVO MUSICAL

Anche se la fatica lo scorso anno è stata tanta, ancora i più è stata la gioia di vedere sul palco così tanti giovani, bambini e adulti. Così quest'anno Allarghiamo gli Orizzonti sta preparando un nuovo Musical. Tra qualche giorno vi daremo qualche notizia in più.

 

SABATO 31 MARZO TUTTI IN PIAZZA

Anche noi di Allarghiamo gli Orizzonti partecipiamo alla giornata diocesana dei giovani. Sabato 31 Marzo siamo in piazza XX Settembre a Fano. I nostri giovani e la scuola di ballo Capogiro, hanno preparato un balletto che presenteranno per l'occasione. Il balletto sarà sul tema della serata: Oltre i confini... Amare"

 

ADORAZIONE NOTTURNA PER QUARESIMA

Oltre all'appuntamento di ogni fine giovedì del mese, nel periodo della quaresima, il 24 febbraio e il 31 marzo, si apriranno le porte della cripta per una adorazione notturna che partirà alla ore 21:00 e terminerà la mattina sucessiva alle ore 06:30. Anche questo appuntamento è nato con la collaborazione di Fra Damiano, priore del basilica dei Cappuccini di Fano e dei suoi giovani. E' un momento molto intenso e partcolare aperto a tutti e che chiede solo il desiderio di stare per qualche ora insieme a Gesù.

 

UN GOAL PER LA VITA

In collaborazione con l'Associazione Davide de Marini che si occupa di ammalati di Atassia-Telangiectasia o Sindrome di Louis-Bar, Domenica 18 Marzo alle ore 15:30 nel campo sportivo del don Orione, si terrà una partita per sensibilizzare la città su questa malattiara ereditaria che colpisce un bambino ogni 40.000 nati.

 

UNA BEFANA SCATENATA

Venerdì 5 gennaio alle ore 21 è arrivata puntale a sant’Orso per i bambini della città con il suo sacco rattoppato, la sua lunga scopa e… gli spazzacamino, la befana più simpatica di Fano. Nella sezione video potere vedere questa pazza Befana che cosa ha combinato... Pazza si, ma d'Amore...

 

DALLA GERMANIA UNA RICHIESTA DI PREGHIERA :

cattedrale_pesaro

E' arrivata sulla nostra casella e-mail una bella richiesta di preghiera inviata dalla Germania, la condividiamo con i nostri lettori.

Sabato,25.11. alle ore 16 nella cattedrale di Pesaro
verranno ordinati sacerdoti:
Lorenzo Volponi e
Marco Merli.
Li raccomando alla vostra preghiera
 
uniti in Gesù.
Graziella Raneri
 
Göppingen - Germania

 

RIENTRATI DA RIO DE JANEIRO :

locandina rio

Nuove speranze e slanci per i giovani orionini che sono rientrati da Rio de Janeiro. Siamo certi che, proprio a partire dal forum, si potrà continuare sulla strada ormai aperta da Allarghiamo gli Orizzonti ormai un anno fa: il 10 Ottobre del 2005. La nostra fiducia è nei giovani che hanno tutte le capacità per poter arrivare dove spesso la chiesa locali non riesce. Giovanni Paolo II ha saputo dare ai giovani quello che spesso viene chiesto alle nostre parrocchie, alle nostre comunità locali e che con tanta fatica riescono a dare. Forse manca l'attenzione, l'ascolto, forse non comprendiamo che, giovani si è e si deve rimanere, se si abbraccia Cristo e la Santa chiesa Cattolica. Sappiamo che ancora oggi, nonostente l'atteggiamento di indifferenza che spesso invade ogni cosa, i giovani possono ridare speranza e vitalità. Noi stessi siamo rimasti senza parole quando il 29 luglio abbiamo visto entrare in chiesa i 500 tra ragazzi e ragazze prelevati dalla spiaggia, dai bar... RIFLETTIAMO SU QUESTO e diamo segni concreti che dimostrino di essere cristiani, prima di tutto nell'Amore e nella Carità.

 

QUANDO L'INFORMAZIONE NON SA INFORMARE
QUANTO SCRITTO DA FANO TV
Pestato a sangue da sette minorenni napoletani e albanesi

Non ci andava di rimanere in silenzio dopo i vari attacchi che sono stati fatti nei confronti dei ragazzi ospiti a questo centro don Orione. Questo sito, d'altronde, non fa che riportare tutto quello che viene fatto al Don Orione di Fano e in questo momento, volevamo utilizzare questo strumento per raccontare la nostra profonda delusione, nei confronti della stampa locale e in modo particolare per come FANO TV, (nata da una associazione cattolica) abbia riportato questo episodio. Non possiamo neanche accettare che l'amministrazione comunale non si sia informata sui fatti, lasciando quasi intendere che si possa dire e accusare chiunque anche se minorenni. Prima di continuare, vi invitiamo a leggere le parole che trovate qui a fianco, insomma, quello che la stampa scrive e poi potrete tornare su questo articolo. Se siete ora tornati qui a leggere, per l'accaduto, diciamo che la verità è molto diversa da quello che viene scritto, testimone l'operatore che accompagnava i ragazzi e se non vogliamo credere a questi "pestatori a sangue" come sono stati definiti, possiamo allora credere a chi in quel momento li accompagnava. Possiamo affermare anche noi con estrema semplicità che chi sbaglia deve pagare, su questo potremmo essere d'accordo, ma ci sembra che leggendo le parole a fianco si debba PAGARE ANCHE SE NON SI SBAGLIA. Siamo buonisti?? Siamo cristiani che non hanno capito niente di cosa sia la pietà? Siamo ragazzi/e e adulti che operano gratuitamente al don Orione vendendo a tutti discorsi e morale come aria fritta??

NO! NO!

Non ci stiamo, ma semplicemente perchè ci sporchiamo le mani per questi ragazzi e insieme a questi ragazzi. La morale viene fatta da altri! Grazie alla nostra presenza e a tutti i giovani che vengono al Don Orione, abbiamo ridato una dignità a queste ospiti, e spesso, a noi stessi. La dignità cristiana in primo luogo, che sa cogliere il bene che c'è nell'altro e lavorare insieme perche questo si trasformi in speranza di vita. Abbiamo dato tanto: attività sportiva, musical, incontri e persino momenti di confronto sulle rispettive fedi, ma abbiamo anche ricevuto tanto. Nessuno ci deve prendere in giro dicendo che stiamo sprecando il tempo per niente, a chi lo pensa, LO INVITIAMO invece a partecipare alle nostre attività, ad aiutarci a preprarale ed aprire "i nostri orizzonti". Scomettiamo fin d'ora che ci si potra riscoprire diversi, che in qualche modo si capisce cosa significhi la parola "carità" che certamente, ma non vogliamo offendere nessuno, difficilmente si scopre andando a Messa tutti i giorni. Una cosa ci piacerebbe:

 

Che si chieda scusa!

A torto o a ragione, come noi insegnamo a chiedere scusa a loro, a non offendere, a rispettare le regole, allora anche la stampa e il nostro comune chieda scusa a questi bambini e ragazzi e a noi, che dopo un attacco così dispregiativo, non abbiamo più motivo di educarli secondo le regole di una società civile. LA NOSTRA!

 

I VOLONTARI

giovani e adulti simpatizzanti di:

"Allarghiamo gli Orizzonti"

Sorprende un ladro minorenne mentre sta rubando un paio di ciabatte da mare in un gazebo situato lungo la passeggiata di Sassonia. Il giovane scappa, ma gli amici che assistevano alla scena, lo circondano e lo pestano a sangue. E' successo domenica pomeriggio intorno alle 17 in viale Adriatico a Fano. Vittima un giovane 40enne, Francesco P., dipendente Asur, reo di aver fatto soltanto il suo dovere. Gli aggressori, tutti minorenni, sono ospiti della struttura Don Orione in via IV Novembre. Un centro che aiuta e accoglie giovani disagiati e con problemi famigliari. I carabinieri di Fano li hanno subito rintracciati, portati in caserma e interrogati: sono cinque napoletani e due albanesi (tra cui due ragazzine minorenni). Durante il pestaggio nessuno dei presenti che ha assistito alla scena ha aiutato la povera vittima dell'aggressione. L'uomo, che a seguito del linciaggio, aveva il viso malconcio e pieno di sangue, è stato portato d'urgenza la Pronto Soccorso. La sua prognosi è di 15 giorni. Anche quattro dei sette aggressori sono andati a farsi medicare le ecchimosi e le escoriazioni all'ospedale. Nei loro confronti potrebbe scattare una denuncia da parte del 40enne aggredito.

Chi sbaglia deve pagare

Quello che è successo domenica pomeriggio in Sassonia è una della pagine più brutte di inciviltà e di degrado sociale vissute a Fano negli ultimi anni. Un episodio che non deve essere archiviato semplicemente come una brutta pagina di cronaca cittadina. Quello che è accaduto al 40enne fanese, vittima di un pesante pestaggio, è un forte segnale di allarme che non va assolutamente sottovalutato. Di fronte a tanta violenza e spavalderia è necessario prendere posizioni forti e decise. Il branco che ha malmenato l'uomo, la farà sicuramente franca e domani sarà di nuovo libero di far paura da qualche altra parte, più forte di prima, perchè tanto nessuno sbatterà loro in gattabuia come invece meriterebbero. Se il nostro concittadino non avrà il timore di ritorsioni, farebbe bene a denunciarli tutti, uno a uno, sin da subito. Lasciamo che l'omertà e la paura di denunciare chi fa del male resti una prerogativa del Sud. Qui, a Fano, città di gente perbene, chi fa del male deve pagare. E chi subisce deve denunciare il suo aggressore. Purtroppo viviamo in una società dove il buonismo-a-tutti-i-costi sta creando dei veri e propri mostri da combattimento. L'impunità, le pene leggere, le concessioni facili in carcere (proprio ieri i TG davano la notizia di Erica - ragazzina di 16 anni, oggi 22enne, che ieri ha fatto la sua prima partita di pallavolo fuori dal carcere, dopo aver ammazzato senza pietà il suo fratellino e la sua mamma), stanno dando forza a tutti quei delinquenti che vivono di furti, rapine e omicidi. Altro che amnistia. Servono nuove carceri, bisogna far rispettare le leggi e far scontare le giuste pene a chi se le merita. La pietà cristiana è un'altra cosa. Chi sbaglia è giusto che paghi. Il resto, (discorsi e morale) è solo aria fritta.

Marco Ferri

Il 26 maggio ancora FANO TV scrive a caratteri cubitali:

E' iniziata la ritorsione, danneggiato il Gazebo a Sassonia

Dopo l'aggressione, le minacce e gli insulti ecco puntuale la ritorsione. Ricordate il ragazzo aggredito dalla mamma di un bambino e dai suoi amici, in gran parte minorenni, dopo il furto di un paio di ciabatte nel gazebo di articoli da mare a Sassonia ? Il giovane che sorprese il ladruncolo, richiamandolo verbalmente, finì all'ospedale per le ferite riportate da quella brutale aggressione a opera dei ragazzi, tutti napoletani e albanesi, ospiti di una casa di accoglienza fanese. Durante la collutazione, che coinvolse anche la titolare del gazebo, gli aggressori minacciarono il ragazzo e la titolare dicendo loro che sarebbero ritornati. E a quanto pare, anche se le indagini sono ancora in corso, le promesse sono state mantenute. Il titolare della struttura, ieri ha scoperto che nella notte c'era stato un tentativo di scasso che fortunatamente non è riuscito. Ma i vandali, non contenti, hanno preso di mira la struttura, danneggiandola in più parti come mostrano le foto. Il fatto, oltre a preoccupare sempre di più i gestori e i commercianti in generale, va a aggiungersi a una raffica di atti vandalici compiuti in quell'area sempre ieri notte dove una quindicina di auto in sosta, nella notte, sono state danneggiate con la rottura di numerosi finestrini. Il sindaco di Fano Aguzzi, ritornato da poco da Rastatt dove era in missione ufficiale, ha chiamato il ragazzo aggredito e l'ha rassicurato dicendogli che rafforzerà la sicurezza lungo la costa e aumenterà la presenza dei vigili con diverse pattuglie.

 

MADRE TERESA DI CALCUTTA

Uno spettacolo interpretato da alcuni attori attrici della compagnia teatrale "I Cummediant" dalle ragazze della scuola di danza "Capogiro", dai ragazzi e ragazze della casa Don Orione e da amici e conoscenti provenienti da diverse realta cittadine. Lo spettacolo è diretto da Simona

Leggi qualcosa su madre teresa in questo collegamento:

http://www.allarghiamogliorizzonti.it/musical_teresa.html